mercati santiago del cile la vega central

I mercati di Santiago del Cile

Una delle tante cose che mi piace in viaggio è gironzolare tra supermercati e mercati. Trovo che questi luoghi siano una delle culle più importanti della cultura di un paese, qui si può vedere e sperimentare la vita quotidiana, normalmente fuori dai circuiti turistici. A Santiago del Cile, una metropoli di quasi 6 milioni di abitanti, ci sono diversi mercati, spesso tematici e spesso rionali. Io ho avuto modo di visitarne ben quattro, fortunatamente tutti vicini l’uno con l’altro.

I ragazzi di Food Trip Chile hanno avuto davvero un colpo di genio: unire il culturale e il mangereccio, creando così un tour su misura per chi ama il cibo e vuole scoprire di più sulla storia culinaria e le abitudini alimentari dei cileni.

Mercado Central

Il Mercado Central di Santiago è uno dei simboli indiscussi della città. Questa particolare struttura di ferro battuto ricorda un po’ alcuni edifici europei, non a caso venne costruita nel 1869 da un’azienda scozzese. Il Mercado Central è famoso soprattutto per la sua varietà di pesce e frutti di mare. Appena entrati, infatti, l’odore è certamente inconfondibile. Aggirandoci tra le bancarelle, noto un sacco di creature marine a me sconosciute, tra cui due pesci piuttosto diffusi in Cile, la reineta e il congrio, in italiano conosciuto come grongo. Questo pesce, oltre a essere l’ingrediente di uno dei piatti principali cileni chiamato caldillo de congrio, è anche il protagonista di una poesie di Neruda. Ecco alcuni versi dedicati al celebre animale:

Nel mare
Tempestoso
Del Cile
Vive il rosato grongo,
gigante anguilla
dalla nivea carne.
E nelle pentole
Cilene,
sulla costa,
nacque la zuppa
gravida e succulenta,
benefica.

mercati santiago cile mercado central

Le reinetas e il salmone al Mercado Central

Io sono rimasta positivamente sconvolta dalla grandezza dei molluschi, le vongole e le cozze hanno delle dimensioni mai viste, sembrano di un altro pianeta. La bontà e il sapore, però, è invariato.

mercati santiago cile mercado central

Gli enormi molluschi

Il Mercado Central è certamente un ottimo posto per fare la conoscenza con i piatti di pesce tipici cileni. Oltre alle bancarelle, qui si trovano diversi ristorantini e chioschi, dove poter gustare un caldillo de congrio o un merluzzo fritto. I prezzi sono inferiori all’Italia ma lo stacco non è così netto. La guida Daniel, infatti, ha spiegato come ormai questo mercato stia diventando sempre più turistico e costoso, sebbene la qualità del cibo sia piuttosto alta.

La Vega Central

La Vega Central è il vero e proprio cuore pulsante della città, dove sapori, odori e colori si mescolano insieme in maniera omogenea, una vera e propria esperienza sensoriale. La Vega Central è famosa soprattutto per frutta e verdura venduta da contadini locali, anche se non mancano carne e formaggi.

mercati santiago del cile vaga central

Peperoni a La Vega Central

Le sue origini sono antichissime, già durante l’epoca coloniale i contadini vendevano qui i prodotti della propria terra. La costruzione della struttura, invece, iniziò nel 1895, qualche anno dopo il Mercado Central.

Adesso, però, è ora di parlare di cibo. Io sono letteralmente rimasta sconvolta dalla grandezza di alcuni ortaggi e verdure, soprattutto peperoni e cipolle. Non parliamo poi delle pannocchie, addirittura in Cile devono tagliarle per arrostirle, altrimenti non si cuocerebbero mai.

mercati santiago del cile la vega central

Le pannocchie cilene

Inoltre, qui si trovano facilmente due prodotti particolari, tipici cileni. Il primo è il cochayuyo, un’alga che cresce nel sud del paese, nello specifico nella regione dei Laghi. Una volta raccolto, il cochayuyo viene fatto essiccare e poi venduto a mazzi. In cucina viene utilizzato soprattutto come condimento, avendo un sapore un po’ salato. Il secondo prodotto è il merkén, un ingrediente chiave nella cucina mapuche. Si tratta di peperoncino tipico della zona, chiamato cacho de cabra, che viene affumicato e poi mescolato a una punta di sale e al coriandolo. Vi dico solo che ne ho portato un po’ a casa, non vedo l’ora di inserirlo in qualche ricetta!

 

mercati santiago del cile vega central

Mazzi di cochayuyo


Curiosità:
i cileni amano così tanto la Vega Central che le hanno dedicato un simpatico proverbio. “Después de Dios está la Vega“, ovvero “Dopo Dio, c’è la Vega Central!”

La Vega Chica

La Vega Chica, come suggerisce il nome, è una struttura più piccolina, posta proprio di fronte alla Vega Central. Qui si vende un po’ di tutto, dalla frutta al pesce, dalla carne ai formaggi. Inoltre, questo è il luogo ideale se volete lanciarvi alla scoperta della gastronomia e dello street food cileno. Qui è anche il luogo dove abbiamo ufficialmente pranzato – nonostante i vari assaggi precedenti di formaggio, prosciutto e frutta – provando due piatti tipici del paese.

Il primo è una zuppa chiamata ajiaco, un piatto tipico domenicale (e per combattere il doposbronza, secondo fonti locali). Il brodo viene fatto con gli “avanzi” di carne bollita o arrosto del giorno prima, cotti insieme a patate, cipolle, coriandolo e aji, il peperoncino cileno. Il secondo piatto, a mio parere decisamente più buono, si chiama poroto granados, una zuppa densa a base di fagioli borlotti, chicchi e farina di mais e zucca. Questo piatto, nonostante le apparenze, è in realtà una ricetta estiva. Non a caso, io l’ho mangiato con più di 30 gradi!

mercati santiago del cile vega chica

Ajiaco e Porotos Granados


Mercado de Abasto Tirso De Molina

Il Mercado de Abasto Tirso De Molina, chiamato anche semplicemente Tirso de Molina, è forse il più internazionale tra i quattro mercati visitati. Qui, infatti, si trovano ristoranti peruviani (la cucina peruviana è probabilmente la più quotata e famosa in America Latina), colombiani e persino haitiani, una minoranza sempre più in crescita a Santiago del Cile. Anche questo luogo, come per la Vega Central, ha un’origine antica, sebbene la struttura attuale sia piuttosto moderna.

All’interno si trovano dei pilastri metallici con dei fori, che dovrebbero rapprentare degli alberi e le loro foglie. Certo, diciamo che l’effetto natura artificiale stride un po’ con il contesto, però secondo me l’idea di far entrare la luce del sole non è malaccio, dà un’atmosfera particolarmente vintage al mercato.

mercati santiago del cile tirso da molina

Murales e finti alberi

Al Tirso de Molina si trova soprattutto frutta. In Cile il succo di frutta fresca è una vera e propria istituzione. Banchetti che frullano la frutta di trovano praticamente ovunque e spesso i prezzi sono davvero irrisori. Non a caso, la colazione tipica è un toast con l’avocado – questo frutto per i cileni è una vera e propria ossessione culinaria, lo mettono ovunque – e un succo di frutta fresca da mezzo litro. Io qui ho assaggiato un ottima centrifuga di cocomero, mi ha fatto così strano mangiare questo dolcissimo frutto a gennaio!

mercati di santiago del cile tirso da molina

Frutta fresca al Mercado Tirso de Molina

Il tour con Food Trip Chile è stato davvero fantastico, io e Daniel – la guida – ci siamo piaciuti da subito e abbiamo chiacchierato senza sosta per tutto il tempo. Lui è un vero foodie, un vero esperto nel settore e conosce moltissimi aneddoti sulla storia del Cile e sul cibo in sé. Inoltre, lui fa davvero shopping in questi mercati, quindi conosce tantissimi venditori e sa chi ha i prodotti migliori e come sceglierli. Mi ha fatto assaggiare delle piccole particolarità che da sola non avrei mai provato, sono davvero contenta di aver scelto loro.

mercati di santiago del cile food trip chile

Io e Daniel dopo un lauto pranzo con più di 30° fuori!

A voi piace visitare i mercati? Aspetto le vostre risposte!

25 pensieri su “I mercati di Santiago del Cile

  1. Silvia - The Food Traveler ha detto:

    Mi piacciono tantissimo i mercati, soprattutto quelli più piccoli dove va la gente del posto perché mi piace vedere cosa si mangia e cosa comprano gli abitanti di una città/villaggio. Poi a me piace anche fare la spesa nel mercato della mia città, comprando un pezzo da un venditore, un altro pezzo da un altra bancarella…
    Ma quei molluschi sono enormi 😱

    Mi piace

  2. L'OrsaNelCarro Travel Blog ha detto:

    Che bei colori! Anche a me piacciono i mercati, mettono di buon umore sono perfetti per risollevarsi…sia nello spirito che nella glicemia 😛 Poi in viaggio sono proprio il punto di congiunzione fra te e la gente locale quindi quando posso li visito sempre 😉
    Bellissima la citazione di Neruda *_*
    PS: sto ridendo come una pazza pensando ad uno spaghetto a’vongole con quei MOSTRI che hai fotografato 😀 😀 😀

    Mi piace

  3. Alessia ha detto:

    adoro tantissimo i mercati e il tuo racconto mi ha tenuta attaccata allo schermo dalla prima all’ultima parola. Non avevo mai pensato al Cile come possibile meta di un viaggio ma vedendo le tue foto su IG e leggendo i tuoi post mi sto ricredendo sempre di piú!!! Davvero interessante e bellissimo!

    Mi piace

  4. oltreleparole ha detto:

    Anche io adoro visitare i mercati. Si ci trovano tutte le prelibatezze locali e secondo me si vive uno spaccato quotidiano tra i più belli. Io adoro perdermi tra tutti i banchetti e cercare di capire come sia ogni frutto o verdura diverso dai nostri La varietà dei mercati che ci sono n CIle è incredibile e l’idea di fare un vero Food tour è stata geniale! 😉

    Mi piace

  5. Giordana Querceto ha detto:

    Che ricordi meravigliosi nel mercato di Abastoe nel mercato centrale! Hai visto anche le vongole enormi? sono tipiche del pacifico! ho letto i commenti..mi sa che qua di viaggiatrici appassionate di mercati ce ne sono davvero tante!

    Mi piace

  6. robisceri ha detto:

    Sì, mi piace tantissimo andare per mercati. Anzi, quando ci metto piede, sogno di essere una casalinga provetta, che ama preparare piatti succulenti (cosa che, come avrai capito, non sono affatto). E poi quante foto si possono fare in un mercato… Quelli del Cile sono meraviglia pura.

    Mi piace

  7. Valeria ha detto:

    Condivido la tua passione per i mercati! Ogni volta che viaggio mi informo sempre se c’è un mercato tipico, ancora meglio se si può mangiare street food in loco, facendosi attirare da ciò che offrono le bancarelle!
    I mercati di Santiago mi fanno troppa voglia, sia per il pesce che per gli ingredienti curiosi!!

    Mi piace

  8. panannablogdiviaggi ha detto:

    Io amo i mercati, cerco di visitarne almeno uno in ogni località in cui mi trovo, ho fatto gli occhi a cuore per queste foto super colorate! Il tour guidato dev’essere stato super interessante poi… mi piace un sacco trovare persone appassionate come Daniel che sanno raccontare storia locale e aneddoti divertenti!

    Mi piace

  9. Rocio ha detto:

    Si molto! La risposta alla tua domanda se ci piace girare i mercati! Ne abbiamo visto uno simile in Birmania e fu davvero stupendo ammirare la cultura culinaria e ovviamente il comportamento delle persone!

    Mi piace

  10. Daniela - The DAZ box ha detto:

    Io adoro i mercati! Sono la prima cosa che cerco quando mi trovo in una città che non conosco. Questi ragazzi hanno avuto un’idea geniale devo dire. Io anche parteciperei al tour anche perché fare il giro con un local è tutt’altra storia!

    Mi piace

  11. valekappa90 ha detto:

    Concordo con te! Anche io adoro perdermi tra mercati e zone poco turistiche nei paesi che visito. Lì si può cogliere veramente l’anima locale 😊 bellissimo post, mi hai regalato un viaggio virtuale nella cultura cilena😍😍

    Mi piace

  12. Raf ha detto:

    Io sono davvero una viaggiatrice da mercato. Ci passo ore intere e magari pure ci ritorno. Se non c’è un mercato interessante da visitare allora passo alle corsie del supermercato locale!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...