brunost cosa mangiare bergen

Cosa mangiare a Bergen: lo street food da non perdere

Partiamo da una semplice ma veritiera premessa: la Norvegia è cara. Non importa quanto cerchiate di viaggiare low cost, evitando ristoranti e pub. Anche il cibo nei supermercati è una mazzata non indifferente. In tanto grigiore finanziario, c’è però ancora un barlume di speranza: lo street food. Ecco cosa e dove mangiare a Bergen senza spendere un capitale.

Inizialmente, io e il mio compagno ci siamo ripromessi di fare la spesa il più possibile, portarci qualcosina dall’Ungheria e di mangiare in casa praticamente il 90% delle volte. La prima spesa comprendeva due dolcetti ripieni di crema, del pane integrale in cassetta, 6-7 fettine in croce di formaggio e una bottiglia piccola di ginger ale. Costo: quasi 10€. Se il buongiorno si vede dal mattino allora beh, è il caso di cambiare registro.

e3d8effa0a49bdaf8d4e70a4ccc25cd23f4ebcd6

Visto che il cibo è caro comunque, ci siamo buttati sullo street food, scoprendo prodotti di qualità a prezzi decisamente abbordabili rispetto al resto.
La nostra prima tappa è stata il mercato del pesce all’aperto (Fisketorget, in norvegese), si trova proprio sul porto, non lontano dal famoso centro storico UNESCO Bryggen e dal centro di informazioni turistiche. La cosa incredibile è la moltitudine di lingue, qua nessuno sembra essere madrelingua norvegese. Tra urla in italiano, conversazioni in spagnolo e battute in portoghese, ci avventuriamo alla ricerca di nuovi sapori.

mercato pesce bergen

Questo era il banco dove si parlava italiano, l’ironia non manca!

 

Come ho raccontato anche su Facebook, durante i nostri primi 10 minuti al mercato ci hanno fatto assaggiare di tutto: dal salmone fresco a una sorta di salsa al caviale con maionese, dal salame di renna a quello di alce. Il primo ha un sapore più delicato, forse più simile al cervo. L’alce invece ha un sapore molto forte e selvaggio, a primo impatto direi un po’ come la carne di capra, anche se il paragone non è proprio dei più precisi.

Dopo questa infarinatura di carni e pesce, abbiamo deciso di lanciarci all’avventura. Il mio compagno non ama particolarmente le creature marine – sul rapporto tra ungheresi e pesce potrei scriverci un trattato internazionale – però per questa volta ha fatto un’eccezione per farmi contenta. Abbiamo ordinato del granchio reale grigliato e spiedini di capesante, accompagnati da pane bianco e da una sorta di maionese con un forte retrogusto di limone. Il tutto per 25€ in due. Mangiare pesce fresco in riva al mare, invece, non ha prezzo.

cosa mangiare bergen mercato del pesce

Granchio e spiedino di capesante

Un altra prelibatezza low cost che vi consiglio sono le varie tartine di laks (salmone), reker (gamberi) e spekesild (aringa). Costano circa 6€ l’una, sono molto buone e le porzioni non sono malaccio. Stessa cosa per i panini, non avevo mai visto un baguette interamente ripiena di gamberetti, faceva un po’ un effetto surreale. Anche qua, i prezzi vanno dai 10-13€ per una baguette farcita di notevoli dimensioni.

Sempre rimanendo in tema pesce, non lontano dal mercato all’aperto c’è invece il mercato al chiuso, leggermente più costoso e meno ruspante rispetto a quello aperto, però sempre con prodotti di alta qualità e prezzi abbordabili rispetto a qualsiasi ristorante di Bergen. Anche qui, avrete l’imbarazzo della scelta su cosa mangiare: hamburger di salmone, zuppa di pesce, sushi, panini farciti e chi più ne ha più ne metta. Io ho optato per una baguette ripiena di aringa e insalata. Pensavo che niente avrebbe mai battuto il panino con l’aringa mangiato al porto di Amburgo alle 5 del mattino (questa è un’altra storia per un altro post), ma vi assicuro che qua ci siamo quasi riusciti. Purtroppo, avevo troppa fame per una foto.

Per gli amanti della carne, come il mio compagno, vi consiglio un posto veramente ottimo, dai prezzi più che abbordabili. Si tratta di un chiosco di hot dog chiamato 3-Kroneren, situato a pochissimi metri dal porto di Bergen. Qui vengono grigliate salsicce di tutti i tipi e di tutte le carni possibili. Noi abbiamo optato per un fantastico hot dog di renna, servito con un salsa ai mirtilli rossi (lingonberry, in inglese) e mostarda. Beh, una meraviglia.

cosa mangiare a bergen

“In Norvegia fai come i norvegesi: prova una salsiccia di renna!”

Un’altra specialità tipica norvegese da non perdere è il formaggio bruno. Il Brunost è un formaggio di capra a pasta molle dal tipico colore marrone. Lo so, detto così sembra piuttosto bizzarro e anche un po’ disgusto, ma vi assicuro che è buono, ha un sapore particolare, leggermente dolciastro. Sembra che il colore scuro sia dovuto a una particolare caramelizzazione del lattosio durante il processo di produzione. In frigo ne ho ancora una porzione da aprire, non potevo non portarlo a casa!

brunost cosa mangiare bergen

Brunost. Photocredits: Andreas Solberg – Flickr

Anche a voi piacciono i mercati e lo street food? A me tantissimo, cerco sempre di assaggiare tutto!

21 pensieri su “Cosa mangiare a Bergen: lo street food da non perdere

  1. Silvia - The Food Traveler ha detto:

    L’ho scritto poco fa in un altro commento ma lo ripeto: l’aringa marinata è come una droga, quando la assaggi la prima volta non puoi più farne a meno! Il mercato del pesce di Bergen è un paradiso in terra per chi ama mangiare: la prima volta che ci sono stata mi hanno offerto delle polpette di merluzzo, impanate e fritte.

    Mi piace

  2. L'OrsaNelCarro Travel Blog ha detto:

    I mercatini sono una salvezza per il portafogli e in questo caso ti è andata di lusso potendo assaggiare del pesce fresco così tipico! Ma nei 25Euro almeno era incluso anche da bere? Sullo streetfood invece a volte purtroppo ne approfittano di brutto che quasi conviene sedersi in un ristorante!
    No comment sul chioschetto italiano…siamo sempre i soliti simpaticoni hahahah 😀 😀

    Mi piace

  3. Alessandra ha detto:

    Il mercato del pesce… una cosa imperdibile per me che lo adoro in tutte le salse! E siccome la Norvegia non è economica, spero di riuscire ad andare prima o poi eheheh… Intanto prendo nota di tutte le informazioni utili che hai scritto, grazie mille 😊

    Mi piace

  4. Alessia ha detto:

    Adoro mercati e street food, questo post me lo sono divorato😉 mi ha incuriosito tutto, soprattutto il formaggio bruno e la carne di alce.. anche se per me il pesce vince su tutto!

    Mi piace

    • Giulia ha detto:

      Io mangerei pesce giorno e notte, però qua a Budapest costa tanto e la qualità è proprio pessima. L’altro giorno ho messo in forno due filetti merluzzo surgelato, si sono ridotti praticamente a una tellina 😀

      Mi piace

  5. Celeste - *BeRightBack ha detto:

    Amo lo street food, sia per i prezzi decisamente abbordabili che per il fatto che spesso mi sembra ormai uno dei pochi modi per assaggiare cibi locali degni di questo nome. E’ la fine quando andiamo da qualche parte e troviamo il mercato di turno che ci piace sul serio. A Bilbao e a Madrid ci avevamo messo la tenda!
    E comunque mi hai fatto venire una gran fame….
    Baci!

    • Giulia ha detto:

      Guarda, noi siamo andati solo perché un caro amico del mio compagno vive là e da anni e già così se ne sono andati via un bel po’ di soldini. Ma una volta nella vita si può fare 🙂

      Mi piace

  6. inworldshoes ha detto:

    La cosa che ancora mi frena dal partire per la Norvegia e più precisamente per la meravigliosa Bergen è questo : il costo proibitivo di praticamente qualsiasi cosa. Forse anche l’aria.
    Però mi rincuora parecchio sapere che lo street food c’è ed è anche buono…ed ha prezzi contenuti! Sto immaginando quella salsiccia di renna con crema ai mirtilli rossi….deve essere particolarissima! Ma ti dirò che la cosa che mi ha invogliato di più è proprio il Brunost ! Adoro i formaggi e questo ha un qualcosa che lo rende così…..gnam!

    Mi piace

    • Giulia ha detto:

      Vero, noi fortunatamente avevamo un appoggio, altrimenti non oso immaginare la spesa solo per l’alloggio e per il tour dei fiordi senza macchina :O Il brunost è buono, leggermente dolciastro ma merita 😉

      Mi piace

  7. Eva ha detto:

    Io al mercato del pesce di Bergen ho assaggiato per la prima volta un pezzettino di carne di balena! Ovviamente offerta da un venditore che parlava italiano 😀

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...