treni giapponesi shinkansen

Viaggiare in treno in Giappone: consigli e curiosità

Impossibile negarlo: i treni giapponesi suscitano un fascino irresistibile. Velocissimi, puliti, efficienti, così puntuali da spaccare il secondo. Diciamo che hanno tutte quelle qualità che spesso ai mezzi nostrani mancano! Viaggiare in treno in Giappone è una vera esperienza da non perdere se si visita il Sol Levante.
Ecco i miei consigli e qualche curiosità sui treni giapponesi:

La rete ferroviaria giapponse si può definire con un ossimoro: un ordinato caos. Le linee si intrecciano tra loro continuamente, i cambi sono numerosi e spesso si ha pochissimi minuti tra un treno e l’altro. Nonostante questo apparente panico, soprattutto per noi del Sud Europa, tutto fila liscio come l’olio e i ritardi sono praticamente l’eccezione alla regola. Purtroppo, però, questa precisione ha un lato negativo, se così si può definire: i costi elevati, una tratta media può arrivare a costare anche 200€. Per fortuna, per noi visitatori internazioni c’è un gran salvavita: il Japan Rail Pass.

viaggiare in treno in giappone

Il mio Japan Rail Pass un po’ “ciancicato”

Japan Rail Pass: cos’è e come funziona

Cerco di farla breve: il Japan Rail Pass è un pass ferroviario di 7, 14 o 21 giorni valido su quasi tutti i treni dell’azienda Japan Railways, eccetto per due tipi di shinkansen (Nozomi e Mizuho), le ferrovie private e le metropolitane.

Il Pass va acquistato prima di partire, sia online sia tramite agenzia. Una volta arrivato, riceverete un voucher da cambiare in qualsiasi ufficio JR in Giappone. Lì, vi daranno il Pass effettivo con il vostro nome e la data di scadenza del biglietto “all you can travel“.

Una volta attivato, basta mostrarlo ai controllori e salire sul treno scelto. Non c’è sempre bisogno di prenotare, per quanto sia consigliato, soprattutto durante gli orari di punta. Ci sono alcune carrozze libere dove vige il principio “chi arriva prima meglio alloggia”. Normalmente sono sempre segnalate all’arrivo del treno, di modo da non disturbare gli altri passeggeri.

Gli orari dei treni si possono consultare facilmente su Hyperdia, il sito è disponibile anche in inglese o in formato app.

viaggiare in treno giappone

L’immancabile selfie in treno

Japan Rail Pass: conviene?

Questa è una domanda che ci siamo posti piàù volte prima di partire, conviene o no acquistarlo? Ho trovato un sito molto comodo per calcolare il percorso e l’effettivo costo senza JR Pass e alla fine sì, abbiamo risparmiato parecchi soldini (tutti poi spesi per il cibo, ovviamente!). Qui trovate il link che ho usato, ma credo in rete se ne trovino anche altri digitando “Japan Rail Pass calculator”.

viaggiare

Stazioni sempre impeccabili

Viaggiare in treno in Giappone: consigli e curiosità

Si può mangiare sui treni

Nel mio post “12 curiosità sul Giappone“, vi raccontavo come in alcuni punti sia vietato mangiare e in altri vietato mangiare e camminare contemporaneamente. Beh, sui treni invece sembra che il consumo di cibi e bevande sia quasi incoraggiato! Nelle stazioni ci sono numerosi chioschetti che vendono delle “schiscette” speciali per il treno. Non è così raro vedere persone di tutti i tipi tirare fuori la loro bella lunch box e mangiare come se non ci fosse un domani. Una volta l’abbiamo fatto anche a noi, ci siamo sparati una bella porzione di noodles in a cup a testa.

treni giappone lunch box

Una schiscetta giapponese

Se non vi piace la posizione del vostro sedile… giratelo!

Avete capito bene: i sedili sono ribaltabili. Vi piace seguire il senso di marcia? Basta ribaltare il sedile! Siete in quattro e volete farvi una chiacchierata vis a vis? Non c’è problema! Per me è stato un fulmine a ciel sereno, non sapevo si potesse fare fino a che non ho visto un’amabile vecchina premere una leva e girare il tutto come se niente fosse.

Andate in bagno

Vi ho già parlato dei wc giapponesi e delle loro meravigliose funzioni futuristiche. Beh, i bagni dei treni non sono da meno, soprattutto sugli shinkansen, la ferrovia ad alta velocità. I servizi igienici sono di una pulizia impeccabile, con tutti i comfort possibili e immaginabili.

Shinkansen

Parliamo ora dei mitici Shinkansen, o treni proiettile. La ferrovia ad alta velocità sembra davvero provenire da un altro pianeta. Non a caso, viaggiano su binari separati e spesso hanno delle stazioni dedicate, come nel caso di Shin-Osaka e Shin-Kobe. Il primo Shinkansen fu costruito nel 1964 grazie alla cooperazione di ben 6 diversi produttori, alcuni anche concorrenti sul mercato.

treni giapponesi shinkansen

Direi che l’espressione treno proiettile calza perfettamente

La loro puntualità, poi, è ormai celebre in tutto il mondo. Pensate che nel 2003 hanno accumulato ben 6 secondi di ritardo. Sei. Secondi.

Ma gli Shinkansen sono davvero così veloci?

La risposta è sì, la velocità media è intorno ai 260-300 km/h. Nel 2015, invece, il treno Chūō Shinkansen ha battuto il record mondiale di velocità, viaggiando a ben 603 km/h. Praticamente, è come fare Budapest-Trieste o Roma-Milano in un’oretta scarsa.

Treni particolari

Nonostante l’ordine e il rigore, il Giappone rimane sempre una delle culle della cultura pop. Alcuni treni, non a caso, sono dedicati a mascotte e personaggi degli anime o manga. Purtroppo non ho avuto modo di vederli personalmente – se non alcune decorazioni sugli autobus – ma ho visto diverse pubblicità in giro per il paese. I miei preferiti? Hello Kitty e il mitico orso nero Kumamon.

kumamon treno giappone

Non è teneramente inquietante? ! Photocredits: I AM WHAT I AM~, Flickr

Avete mai viaggiato su un treno particolare? Raccontatemi pure!

 

 

 

30 pensieri su “Viaggiare in treno in Giappone: consigli e curiosità

  1. Silvia - The Food Traveler ha detto:

    Bellissimo il treno con l’orso! Anche se immagino non sia veloce come gli altri 😉 Quando ho letto della pulizia impeccabile nei bagni dei treni mi ha fatto effetto, perché ai tempi dell’università speravo sempre di non dover aver bisogno del bagno né in stazione né durante il percorso di un’ora in treno fino a casa perché i bagni – quando c’erano – erano degni di un film dell’orrore. Ma forse è solo una cosa tipicamente italiana perché per esempio sul treno in Finlandia era pulitissimo.
    Per rispondere alla tua domanda, il treno più particolare su cui sono salita è quello che percorre la tratta ferroviaria più alta d’Europa, in Norvegia.
    Ciao Giulia, buon weekend ❤️

    Mi piace

  2. L'OrsaNelCarro Travel Blog ha detto:

    Anche a me è piaciuto il trenino con l’orso…ma è perché sono di parte 😉 E quindi velocità e puntualità dei treni giapponesi non sono leggenda ma realtà! Un trenino particolare su cui sono stata è il trenino del Renon, un treno a scartamento ridotto che percorre boschi e paesaggi incantati in Trentino Alto Adige, figurati che mentre percorrevamo il tratto da Soprabolzano a Collalbo un branco di cervi ci ha attraversato i binari all’improvviso, una favola! 😉

    Mi piace

  3. Anna ha detto:

    E’ affascinante leggere di questi treni super puntali e velocissimi, ti pensi averli in italia? Un ora da Milano a Roma? Incredibile. Ho letto di una multa data ad un treno giapponese perche’ in ritardo di treno che attraversa l’Australia, ma dovrei fare un mutuo, costa una cifra folle!

    Mi piace

  4. raffigarofalo ha detto:

    Viaggiare in treno mi piace molto. Soprattutto se sono in compagnia di persone piacevoli. Ma devo dire che sono molto molto attratta dal viaggio a 600 km/h. Deve essere sicuramente un’esperienza pazzesca. Se già l’Alta Velocità ci sembra “veloce”, figuriamoci al doppio dei chilometri in un’ora!
    (In questo momento mi sento molto Sheldon Cooper)

    Mi piace

  5. Claudia ha detto:

    Fatto anche io il JR Pass quando sono stata in Giappone. Pensa che quando eravamo a Kyoto abbiamo deciso, solo per avevo visto un depliant, che volevo andare a vedere il museo di Ryoko Ikeda (la disegnatrice di Candy Candy) e abbiamo chiesto a delle ragazze quanto fosse lontano il posto, loro ci dicono che è troppo lontano, ma noi non desistiamo, guardiamo la cartina, cerchiamo il treno e con lo Shinkansen in meno di un’ora saremmo stati lì. Quindi diciamo alle ragazze che andiamo lo stesso e loro ci guardano come se avessimo detto chissà cosa: ci dicono che lo Shinkansen costa troppo. Noi gli parliamo del JR Pass e scopriamo che i giapponesi non lo possono acquistare e che per loro lo Shinkansen è troppo caro quindi tanti viaggiano sui treni normali che non sono veloci come gli Shinkansen. Quindi per una volta meglio essere turisti perché si può usufruire di queste comodità.

    Mi piace

  6. Lucrezina - Peekaboo Travel Baby ha detto:

    Mi sono divertita troppo a leggere le curiosità che hai scritto su questo post! Dapprima sono rimasta turbata dalla cifra di 200€ che può raggiungere e poi però mi sono innamorata dell’idea dei sedili ribaltabili, fantastici! quando i miei figli saranno un po’ più grandi voglio farmi un giro completo del Giappone….non che ora non possano farselo ma considerando anche che si tratta di un viaggio non proprio economico vorrei che lo apprezzassero per bene! 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.